FEDERAZIONE ITALIANA PRODUTTORI DI PIANTE OFFICINALI
 
BLOG
 
FORUM BIENNALE FEDERAZIONE PRODUTTORI PIANTE OFFICINALI
 
Piano di settore, Osservatorio economico e dati statistici della filiera delle piante officinali
 
contratti scritti, tempi di pagamento certi e fissati per legge dal 24 ottobre di quest'anno
 
 
AREA RISERVATA
 
INVIA LA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA F.I.P.P.O.
clicca qui sotto
NOTIZIE
 
Impianti d'essiccazione e distillazione
 
Impianti di distillazione
 
Sistemi d'essiccazione
 
Istituzione tavolo tecnico
 
HOME


ROMA 7-8 / 21-22 ottobre e 11-12 / 25-26 novembre

"Corso introduttivo alla coltivazione e trasformazione delle piante officinali"

 

Il corso si propone di dare le conoscenze di base per la coltivazione e la prima trasformazione delle piante officinali, agli agricoltori che intendono occuparsi di questo tipo di produzione, ma anche di aggiornare sul piano tecnico e del mercato chi già si occupa di queste coltivazioni.

Il corso evidenzierà le possibili filiere produttive, in modo che l'azienda possa costruire un progetto consono alle proprie caratteristiche e alla propria realtà dimensionale, organizzativa, territoriale e produttiva.

Il corso mette anche in evidenza i punti critici da affrontare e/o ai quali l'azienda deve dare risposta, per portare a compimento il proprio progetto.

Il corso è consigliato ad un utenza professionale e con una minima preparazione di base sui temi agricoli. Non è destinato ad un pubblico di hobbisti o semplici appassionati.

STRUTTURA E ARGOMENTI:

Il corso è strutturato secondo 4 moduli di 16 ore da svolgersi in 4 week end nei mesi di ottobre e novembre 2017 secondo la distribuzione sabato ore 9-18; domenica ore 9-18.


I modulo: 7-8 ottobre (16 ore)

Generalità - Introduzione

  • Il mondo delle piante officinali, definizione, numeri, diffusione, geografia, impieghi.

  • La coltivazione delle piante officinali nel mondo.

  • Raccolta spontanea, agro-forestazione, coltivazione estensiva

  • Alcuni prodotti della foresta non legno: gemme, bacche, resine, frutti, foglie, cortecce. Alcune maggiori piante da raccolta spontanea.

  • Le piante officinali come piante agrarie, caratteristiche generali, requisiti ambientali ed agronomici, modalità di propagazione, tecnica di impianto,cure colturali e raccolta.

  • Fattori che influiscono sulla qualità.

  • Meccanizzazione e lotta alle infestanti

  • La qualità delle erbe

  • Qualità per l’efficacia, principi attivi, chemodiversità, sostanze funzionali, sostanze tossiche, tempo balsamico.

  • Qualità per la sicurezza, i contaminanti, origine e forme di contaminazione, prevenzione delle contaminazioni, rimedi alle contaminazioni

  • Schede colturali di alcune rilevanti piante agrarie

  • concordate con i partecipanti: identificazione,

  • Utilizzi e  valore di mercato, metodologia di impianto, cure  colturali, raccolta e rese, indirizzi produttivi.


   II modulo: 21-22 Ottobre (16 ore)

La Trasformazione aziendale delle piante officinali

    • La linea degli oli essenziali: le piante ad oli essenziali, cosa sono gli oli essenziali, valore ed impiego, metodologie estrattive, tipologie di impianti, funzionamento, logiche costruttive, aspetti qualitativi, prodotti finiti e status legale 

    • La linea delle erbe essiccate: l’essiccazione delle erbe, la lavorazione delle erbe essiccate, taglio e selezione, stoccaggio, controllo delle infestanti del magazzino. Impiantistica i locali di lavorazione e il lay out delle macchine/impianti. Focus su modelli innovativi di lavorazione. Esercitazioni a richiesta su alcune specie coltivate per l’ottenimento di droghe essiccate. merceologica.

    • Cenni all’estrazione (approfondimento nell’ultimo week-end)HACCP nell’azienda di produzione delle erbe, principi e modelli concreti

 

  •  
    • Tipologia delle imprese del settore e come accedono al mercato. 

    • Lo sviluppo dell’attività di impresa come start-up. 

    • Elementi del territorio ed elementi strategici. 

    • Rese, prezzi e costi

    • Lo sviluppo del business plan nell’azienda media.

    • Lo sviluppo del BP nell’azienda piccola.

    • Esercitazioni in aula

    • L’approccio al mercato impresa verso impresa e impresa verso consumatore finale.

    • Come presentarsi sul mercato delle industrie e dei grossisti, come contattare i potenziali clienti. 

    • Come presentarsi sul mercato del consumatore finale, elementi di marketing, strategie di collocamento del prodotto, come promuovere il prodotto sui canali di vendita.

    • Seminario sulla concimazione e fertirrigazione mediante impianti a basso consumo energetico

      IV modulo: 25-26 novembre (16 ore)

      Qualità, normativa e realizzazione prodotti

  • III modulo: 11-12 novembre (16 ore)

    Accesso al mercato 

    • Normative

    • La realizzazione dei prodotti a base di erbe

    • Criteri farmacognostici e organolettici.

    • Le tisane, gli estratti per impiego liquoristico, i prodotti formulati.

    • Prove pratiche di formulazione e panel test finale

    • Prova pratica di distillazione

  •  


    OBIETTIVI:

    Il corso è rivolto a operatori agricoli e professionali interessati ad aggiungere al proprio bagaglio esperienziale la produzione delle piante officinali, in un progetto di filiera completa.

    Non è necessario essere socio FIPPO per partecipare


    LUOGO di svolgimento: ROMA

    Polo didattico, Piazza Oderico da Pordenone, 3
    00145 - Roma
    Tel. [+39] 06 5134825
    Fax. [+39] 06 5140723.


    COSTI:

    Costo del corso a persona euro 650,00+iva 22%

    Costo del singolo modulo euro 200,00+iva 22%

    Sconto ai soci Fippo euro 20,00 a modulo


    I costi di vitto e alloggio durante la permanenza a Roma sono a carico dei partecipanti


    CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

    Il corso verrà confermato solo se sarà raggiunto un numero di partecipanti utile alla copertura finanziaria dell’intero corso.

  • Unicredit Banca intestato a Fippo (Federazione Italiana di Produttori Piante Officinali) - PG indicando nella causale il nome del partecipante al corso ed i moduli che si intendono frequentare.

  • I partecipanti sono tenuti a versare un contributo di prenotazione pari a euro 100,00 da versare sul cc IBAN IT63E0200803048000102204817

  •  La rimanenza alla conferma del corso.

  •  Se il corso non sarà confermato i soldi versati verranno restituiti.

  •  Si chiede ai partecipanti di far pervenire la scheda di partecipazione debitamente compilata per consentire all’organizzazione di gestire i contatti e le informazioni del caso, allegando la ricevuta del versamento effettuato. Tale scheda dovrà essere inviata per mezzo mail a info@fippo.org.



        DOCENTI 

          I docenti sono tecnici ed esperti del settore che fanno parte della compagine FIPPO e che nel tempo hanno consolidato un rapporto di collaborazione su vari temi relativi alla produzione di piante             officinali.

  • Andrea Primavera, agronomo esperto di produzione di piante officinali

  • Marco Valussi, erborista, esperto di distillazione e oli essenziali

  • Valeria Lugani agronoma esperto di produzione di piante officinali

  • Matteo Cacciaglia, agronomo esperto di progettazione impianti di irrigazione e fertirrigazione

  • Laura Ederle, erborista, esperta di formulazione, redattrice del sito InHerba


Per conoscere la modalità di iscrizione - costi e ulteriori informazioni scarica:

Programma completo da        QUI

Modulo di partecipazione (pdf) da      QUI

Modulo di partecipazione (word) da   QUI

 

 

 

 


 

 

 

 

 

La FIPPO è un'associazione di produttori di piante officinali fondata nel 1995 che ha come scopo principale quello del networking: la condivisione di informazioni ed esperienze per migliorare la programmazione e lo sviluppo della produzione delle piante officinali.

La FIPPO non è un ente pubblico, ma un'associazione di imprese private che si sostiene con le quote associative e con i proventi di servizi effettuati verso i soci. Il lavoro all'interno dell'organizzazione è svolto gratuitamente da soci attivi che, con il supporto di tutta la compagine associativa, raccoglie e distribuisce informazioni e organizza e anima l'associazione, crea eventi, agisce nei confronti della pubblica amministrazione per facilitare lo sviluppo delle imprese e la crescita armoniosa del settore.

La FIPPO non svolge attività di intermediazione commerciale ma promuove le connessioni fra produttori ed acquirenti, analizza il mercato e pubblica dati e statistiche del settore con lo scopo di migliorarne la trasparenza e l'efficienza

 

 

La FIPPO aderisce a E.H.G.A. - EUROPAM (European Herb Growers Association) con la quale ha partecipato alla stesura dei Codici di Buona Pratica di Coltivazione e Raccolta. A cadenza biennale organizza il Forum a cui possono partecipare tutti i soci coltivatori, nonchè i rappresentanti di aziende che commerciano e trasformano le piante officinali, sia per aggiornamenti tecnici e normativi sia per promuovere gli scambi commerciali tra le parti.

 

SEGUITECI ANCHE SU FACEBOOK