FEDERAZIONE ITALIANA PRODUTTORI DI PIANTE OFFICINALI
 
EVENTI
 
7-8-21-22 OTTOBRE E 11-12-25-26 NOVEMBRE
 
9 settembre 2017
 
30 Giugno 2017 - Catania Via Paolo Gaifami 18
 
CENTRO FIERA S.p.A. Via Brescia, 129 - 25018 Montichiari (BS) - Italy - 25 Marzo
 
BLOG
 
FORUM BIENNALE FEDERAZIONE PRODUTTORI PIANTE OFFICINALI
 
Piano di settore, Osservatorio economico e dati statistici della filiera delle piante officinali
 
contratti scritti, tempi di pagamento certi e fissati per legge dal 24 ottobre di quest'anno
 
 
AREA RISERVATA
 
INVIA LA RICHIESTA DI ADESIONE ALLA F.I.P.P.O.
clicca qui sotto
NOTIZIE
 
Impianti d'essiccazione e distillazione
 
Impianti di distillazione
 
Sistemi d'essiccazione
 
Istituzione tavolo tecnico
 
HOME

Incontro seminario organizzato da FIPPO, in collaborazione con Siste e Assoerbe.


BOLOGNA - SANA 9 Settembre 2017


Sala Bolero 10,30 - 17,30 (light lunch compreso)



Il Piano di Settore delle piante officinali: il punto della situazione a 3 anni dal varo nazionale


Tre anni fa la Conferenza Permanente Stato-Regioni, varava l’accordo sul Piano di Settore delle piante officinali, esplicitando chiaramente la necessità di dare supporto e spazio ad un comparto agricolo, ancora di nicchia, ma con grandi potenzialità di sviluppo e con un intrinseco valore strategico per l’agricoltura italiana del futuro. Ma che cosa è successo del piano di settore ad oggi? Qual è il suo stato di applicazione? Che risultati possiamo vantare?

Va detto con estrema franchezza e realismo che l’attuazione del piano e gli effetti sul comparto sono stati scarsi; ma forse si è più corretti nel dire nulli.


Sicuramente il problema della mancata assegnazione di risorse è un fatto importante. Ma parità di peso va data al quasi totale disinteresse incontrato presso le amministrazioni locali, che hanno lasciato il piano divenisse lettera morta. Non troviamo le officinali praticamente in nessun piano strategico, non sono menzionate nel PSR, non è stata inserita la filiera specifica, con poco eccezioni, in nessuna Regione. Insomma nulla per dare opportunità a questa filiera, che fosse almeno pari a quelle date ad altre filiere minori. Difficile anche aggiornare i dati del settore e creare occasioni per favorirne la crescita e l’ulteriore sviluppo, azione strategica necessaria per favorire la produzione e quindi l’offerta di materie prime agricole nazionali, riducendo l’ingente quantità proveniente dall’estero.

Altro aspetto di riflessione riguarda il significato stesso di pianta officinale. È una terminologia ancora attuale per definire e descrivere correttamente un settore, quello delle piante aventi effetti salutistici impiegate in tutti i settori e prodotti destinati al benessere ed alla cura della persona? Non è anche questo un aspetto di debolezza in una visione prospettiva del piano di settore?


Questi elementi lasciano chiaramente intendere come il piano di settore non sia arrivato dove era necessario arrivasse.


La FIPPO, in collaborazione con Siste e Assoerbe organizza un incontro aperto a tutti gli operatori del settore, dove poter dibattere di questi aspetti per dare voce ai produttori di piante officinali, rilanciare il Piano di Settore e cogliere, se possibile le opportunità dell’ultima finestra del PSR 2014-2020.


Per l'evento sono stati invitati i principali attori all’interno dell’amministrazione pubblica, incluso il Ministro dell’agricoltura, i protagonisti del settore agricolo, organizzazione ed operatori e degli ambiti sia dell’amministrazione che delle organizzazioni professionali del settore. Gli attori che al tavolo di filiera hanno lavorato per tre anni torneranno a parlare dell’importanza del lavoro fatto nel seminario del mattino. Il pomeriggio sarà invece dedicato ad una discussione a tavola rotonda fra tutti coloro che potranno dare un contributo con lo scopo di produrre un documento unitario delle parti per rilanciare il piano e sbloccare le riforme.


Il seminario è aperto a tutti previa registrazione inviando la scheda scaricabile qui sotto ed inviandola a info@fippo.org

Segreteria mobile FIPPO:  +39.345.9295655 Matteo Cacciaglia

Aggiornamenti e dettagli su www.fippo.org e sulla pagina FB https://www.facebook.com/groups/307760398541/


SCHEDA ISCRIZIONE FORMATO WORD

SCHEDA ISCRIZIONE FORMATO PDF

Inviate la scheda di registrazione a: info@fippo.org


ROMA 7-8 / 21-22 ottobre e 11-12 / 25-26 novembre

"Corso introduttivo alla coltivazione e trasformazione delle piante officinali"

 

Il corso si propone di dare le conoscenze di base per la coltivazione e la prima trasformazione delle piante officinali, agli agricoltori che intendono occuparsi di questo tipo di produzione, ma anche di aggiornare sul piano tecnico e del mercato chi già si occupa di queste coltivazioni.

Il corso evidenzierà le possibili filiere produttive, in modo che l'azienda possa costruire un progetto consono alle proprie caratteristiche e alla propria realtà dimensionale, organizzativa, territoriale e produttiva.

Il corso mette anche in evidenza i punti critici da affrontare e/o ai quali l'azienda deve dare risposta, per portare a compimento il proprio progetto.

Il corso è consigliato ad un utenza professionale e con una minima preparazione di base sui temi agricoli. Non è destinato ad un pubblico di hobbisti o semplici appassionati.

STRUTTURA E ARGOMENTI:

Il corso è strutturato secondo 4 moduli di 16 ore da svolgersi in 4 week end nei mesi di ottobre e novembre 2017 secondo la distribuzione sabato ore 9-18; domenica ore 9-18.

 

I modulo: 7-8 ottobre (16 ore)

Generalità - Introduzione

  • Il mondo delle piante officinali, definizione, numeri, diffusione, geografia, impieghi.

  • La coltivazione delle piante officinali nel mondo.

  • Raccolta spontanea, agro-forestazione, coltivazione estensiva

  • Alcuni prodotti della foresta non legno: gemme, bacche, resine, frutti, foglie, cortecce. Alcune maggiori piante da raccolta spontanea.

  • Le piante officinali come piante agrarie, caratteristiche generali, requisiti ambientali ed agronomici, modalità di propagazione, tecnica di impianto,cure colturali e raccolta.

  • Fattori che influiscono sulla qualità.

  • Meccanizzazione e lotta alle infestanti

  • La qualità delle erbe

  • Qualità per l’efficacia, principi attivi, chemodiversità, sostanze funzionali, sostanze tossiche, tempo balsamico.

  • Qualità per la sicurezza, i contaminanti, origine e forme di contaminazione, prevenzione delle contaminazioni, rimedi alle contaminazioni

  • Schede colturali di alcune rilevanti piante agrarie

  • concordate con i partecipanti: identificazione,

  • Utilizzi e  valore di mercato, metodologia di impianto, cure  colturali, raccolta e rese, indirizzi produttivi.

 

   II modulo: 21-22 Ottobre (16 ore)

La Trasformazione aziendale delle piante officinali

  •  
    • La linea degli oli essenziali: le piante ad oli essenziali, cosa sono gli oli essenziali, valore ed impiego, metodologie estrattive, tipologie di impianti, funzionamento, logiche costruttive, aspetti qualitativi, prodotti finiti e status legale 

    • La linea delle erbe essiccate: l’essiccazione delle erbe, la lavorazione delle erbe essiccate, taglio e selezione, stoccaggio, controllo delle infestanti del magazzino. Impiantistica i locali di lavorazione e il lay out delle macchine/impianti. Focus su modelli innovativi di lavorazione. Esercitazioni a richiesta su alcune specie coltivate per l’ottenimento di droghe essiccate. merceologica.

    • Cenni all’estrazione (approfondimento nell’ultimo week-end)HACCP nell’azienda di produzione delle erbe, principi e modelli concreti

    •  

       

    • Tipologia delle imprese del settore e come accedono al mercato. 

    • Lo sviluppo dell’attività di impresa come start-up. 

    • Elementi del territorio ed elementi strategici. 

    • Rese, prezzi e costi

    • Lo sviluppo del business plan nell’azienda media.

    • Lo sviluppo del BP nell’azienda piccola.

    • Esercitazioni in aula

    • L’approccio al mercato impresa verso impresa e impresa verso consumatore finale.

    • Come presentarsi sul mercato delle industrie e dei grossisti, come contattare i potenziali clienti. 

    • Come presentarsi sul mercato del consumatore finale, elementi di marketing, strategie di collocamento del prodotto, come promuovere il prodotto sui canali di vendita.

    • Seminario sulla concimazione e fertirrigazione mediante impianti a basso consumo energetico

  • III modulo: 11-12 novembre (16 ore)

    Accesso al mercato

 

  •  
    • Normative

    • La realizzazione dei prodotti a base di erbe

    • Criteri farmacognostici e organolettici.

    • Le tisane, gli estratti per impiego liquoristico, i prodotti formulati.

    • Prove pratiche di formulazione e panel test finale

    • Prova pratica di distillazione

  • IV modulo: 25-26 novembre (16 ore)

    Qualità, normativa e realizzazione prodotti

     

     

    OBIETTIVI:

    Il corso è rivolto a operatori agricoli e professionali interessati ad aggiungere al proprio bagaglio esperienziale la produzione delle piante officinali, in un progetto di filiera completa.

    Non è necessario essere socio FIPPO per partecipare

     

    LUOGO di svolgimento: ROMA

    Polo didattico, Piazza Oderico da Pordenone, 3
    00145 - Roma
    Tel. [+39] 06 5134825
    Fax. [+39] 06 5140723.

     

    COSTI:

    Costo del corso a persona euro 650,00+iva 22%

    Costo del singolo modulo euro 200,00+iva 22%

    Sconto ai soci Fippo euro 20,00 a modulo

     

    I costi di vitto e alloggio durante la permanenza a Roma sono a carico dei partecipanti

     

    CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

    Il corso verrà confermato solo se sarà raggiunto un numero di partecipanti utile alla copertura finanziaria dell’intero corso.

  • Unicredit Banca intestato a Fippo (Federazione Italiana di Produttori Piante Officinali) - PG indicando nella causale il nome del partecipante al corso ed i moduli che si intendono frequentare.

  • I partecipanti sono tenuti a versare un contributo di prenotazione pari a euro 100,00 da versare sul cc IBAN IT63E0200803048000102204817

  •  La rimanenza alla conferma del corso.

  •  Se il corso non sarà confermato i soldi versati verranno restituiti.

  •  Si chiede ai partecipanti di far pervenire la scheda di partecipazione debitamente compilata per consentire all’organizzazione di gestire i contatti e le informazioni del caso, allegando la ricevuta del versamento effettuato. Tale scheda dovrà essere inviata per mezzo mail a info@fippo.org.

 

 

        DOCENTI 

          I docenti sono tecnici ed esperti del settore che fanno parte della compagine FIPPO e che nel tempo hanno consolidato un rapporto di collaborazione su vari temi relativi alla produzione di piante             officinali.

  • Andrea Primavera, agronomo esperto di produzione di piante officinali

  • Marco Valussi, erborista, esperto di distillazione e oli essenziali

  • Valeria Lugani agronoma esperto di produzione di piante officinali

  • Matteo Cacciaglia, agronomo esperto di progettazione impianti di irrigazione e fertirrigazione

  • Laura Ederle, erborista, esperta di formulazione, redattrice del sito InHerba

 

Per conoscere la modalità di iscrizione - costi e ulteriori informazioni scarica:

Programma completo da        QUI

Modulo di partecipazione (pdf) da      QUI

Modulo di partecipazione (word) da   QUI

 

 


 

PRIMO INSTANT WORKSHOP INTERNAZIONALE SUGLI OLI
ESSENZIALI
2-5 marzo 2017, Massa Marittima (GR)
FIPPO nell’ambito delle sue attività istituzionali organizza, con la collaborazione di SISTE,
un workshop internazionale sugli oli essenziali.
Il crescente interesse da parte dei consumatori nei confronti dei prodotti a base di
sostanze naturali ha fatto sviluppare questo mercato a livello internazionale, aumentando
di conseguenza la richiesta di ingredienti di origine naturale. Tra questi gli oli essenziali
costituiscono un segmento di mercato di grande interesse per il quale la domanda sta
diventando sempre più significativa sia in termini quantitativi che qualitativi.
I paesi euro-mediterranei, grazie al clima, all’habitat ed all’ampia biodiversità, godono di
una situazione estremamente favorevole e possono svolgere un ruolo fondamentale nella
produzione di oli essenziali. Il "bouquet mediterraneo", le essenze che derivano dalle
piante del bacino mediterraneo, hanno proprietà organolettiche e sensoriali straordinarie,
ed infinite quanto ancora da esplorare le potenzialità applicative di queste sostanze grazie
alle loro attività biologiche e funzionali.
Qualità e sicurezza per l’uomo e per l’ambiente sono requisiti imprescindibili per queste
sostanze così come il loro ottenimento attraverso processi sostenibili.
L’agricoltura è chiamata a svolgere un ruolo importante ancora una volta, mettendo in
campo esperienza e capacità, per ottimizzare le capacità delle piante di fornire sostanze
utili alla salute ed al benessere.
Tra i temi trattati nel workshop: coltivazione, raccolta, distillazione e altri metodi di
estrazione degli oli essenziali, controllo qualità, rapporto dei produttori con il mercato,
ostacoli normativi e fiscali, e, non ultimo, il problema delle prossime scadenze del REACH.
Interverranno come relatori: docenti universitari, tecnici ed esperti nazionali, nonché
provenienti da Francia, Usa, Bosnia, Canada data l’importanza e la ricaduta internazionale
dell’argomento.
Sono invitate a partecipare anche aziende commerciali e di produzione di macchinari per
la coltivazione, la raccolta, la distillazione e l’estrazione.

PRIMO INSTANT WORKSHOP INTERNAZIONALE SUGLI OLI ESSENZIALI

2-5 marzo 2017, Massa Marittima (GR)

FIPPO nell’ambito delle sue attività istituzionali organizza, con la collaborazione di SISTE, un workshop internazionale sugli oli essenziali.
Il crescente interesse da parte dei consumatori nei confronti dei prodotti a base di sostanze naturali ha fatto sviluppare questo mercato a livello internazionale, aumentando di conseguenza la richiesta di ingredienti di origine naturale. Tra questi gli oli essenziali costituiscono un segmento di mercato di grande interesse per il quale la domanda sta diventando sempre più significativa sia in termini quantitativi che qualitativi.
I paesi euro-mediterranei, grazie al clima, all’habitat ed all’ampia biodiversità, godono di una situazione estremamente favorevole e possono svolgere un ruolo fondamentale nella produzione di oli essenziali. Il "bouquet mediterraneo", le essenze che derivano dalle piante del bacino mediterraneo, hanno proprietà organolettiche e sensoriali straordinarie, ed infinite quanto ancora da esplorare le potenzialità applicative di queste sostanze grazie alle loro attività biologiche e funzionali.
Qualità e sicurezza per l’uomo e per l’ambiente sono requisiti imprescindibili per queste sostanze così come il loro ottenimento attraverso processi sostenibili. L’agricoltura è chiamata a svolgere un ruolo importante ancora una volta, mettendo in campo esperienza e capacità, per ottimizzare le capacità delle piante di fornire sostanze utili alla salute ed al benessere.
Tra i temi trattati nel workshop: coltivazione, raccolta, distillazione e altri metodi di estrazione degli oli essenziali, controllo qualità, rapporto dei produttori con il mercato, ostacoli normativi e fiscali, e, non ultimo, il problema delle prossime scadenze del REACH.
Interverranno come relatori: docenti universitari, tecnici ed esperti nazionali, nonché provenienti da Francia, Usa, Bosnia, Canada data l’importanza e la ricaduta internazionale dell’argomento.
Sono invitate a partecipare anche aziende commerciali e di produzione di macchinari per la coltivazione, la raccolta, la distillazione e l’estrazione.

 

FIRST INSTANT INTERNATIONAL WORKSHOP ON ESSENTIAL OILS

 

2-5 march 2017, Massa Marittima (GR)

As part of the institutional activities FIPPO organizes, with collaboration of SISTE, an international workshop on the essential oils. The growing interest of the consumers towards natural-based products has developed this market at an international level, thereby increasing the demand for natural ingredients. Among these, the essential oils are an interesting market segment for which the demand is becoming increasingly important both in terms of quantity than quality. The euro-Mediterranean countries, thanks to the climate, the wide biodiversity and habitat, enjoy a winning situation and can play an important role in the essential oils production. The "Mediterranean bouquet", the essences that are derived from plants of the Mediterranean basin, have extraordinary organoleptic and sensory properties and endless are the application potential of these substances due to their biological and functional activity.
Quality and safety for humans and the environment are essential requirements for these substances as well as obtaining them through sustainable processes.
Agriculture is called upon to play an important role, once again, thanks to the experience and the skills, to optimize the plants' ability to provide useful substances to the health and well-being. Among the topics covered in the workshop: cultivation, harvesting, distillation and other extraction methods, quality control, market, regulatory and tax barriers, and, not least, the issue of the upcoming deadlines of REACH.
Speakers, academics, engineers and national experts, as well as coming from France, the US, Bosnia, Canada given the importance of the argument and the international fallout.
Are invited to participate commercial companies and of production of machinery for the cultivation, harvesting, distillation and extraction

 

Programma

 

Giovedì 2 marzo

dalle 14.00 Arrivo in sede e registrazione

ore 20.00: Welcome dinner

 

 

Venerdì 3 marzo

Sessione Workshop I: coltivazione raccolta e trasformazione

 

Mattina

 

ore 9.30

1. Benvenuto delle autorità locali

2. Introduzione ai lavori del presidente della FIPPO Andrea Primavera

3. Carlo Bicchi, Università di Torino

Oli essenziali: definizioni e controllo di qualità

4. Luisa Pistelli, Università di Pisa

La ricerca sulle piante ad oli essenziali: attualità ed innovazione

5. Claudio Cervelli, CREA Floricoltura Sanremo

La ricerca sulle labiate autoctone e il progetto di selezione dell’elicriso

- domande e dibattito -

 

ore 13.30 Lunch break

 

 

Pomeriggio

ore15.00

6. Marco Valussi, Consulente

Tecnica e qualità nel processo della distillazione

7. Gianfranco Todisco, Florisco

Oli essenziali bio, alcune problematiche rilevanti

8. Michel Krausz, Cooperativa SCA3P

Le prospettive del mercato degli oli essenziali: la sfida dell’Asia

9. Michel Meneuvrier, Francia. Plantes Aromatiques du Diois.

Distillazione moderna e impianti mobili di distillazione

10. Stefano benvenuti, Università di Pisa

Oli essenziali di asteracee spontanee come erbicidi naturali

 

- domande e dibattito in forma di tavola rotonda -

 

Sabato 4 marzo

Sessione Workshop II: Qualità, mercato e normativa

 

Mattina

ore 9.30

  1. Andrea Primavera, FIPPO

Elicriso, una bolla speculativa all’orizzonte

  1. Maristella Rubbiani, Istituto Superiore di Sanità

L’etichettatura CLP degli oli essenziali nell’azienda di produzione

  1. Laura Ederle, InHerba

I distillatori compatti nella produzione di oli essenziali di qualità

  1. Marinella Trovato, SISTE

Aspetti normativi riguardanti la commercializzazione

  1. Olivier Bagarri, France Agrimer

Il progetto CEDDEM e la possibilità di cooperare sul REACH

  1. Alexis St. Gelais, Laboratoires Phytochemia , Canada

La sofisticazione degli oli essenziali come minaccia al settore

- possibilità di domande e dibattito -

 

ore 13.30 Lunch break

 

Pomeriggio

ore 15.00

 

  1. Vincenzo Raymo. Simone Gatto srl (invitato)

Il REACH e la cooperazione nel caso degli oli essenziali di agrumi

8. Miro Barbaric, Bosnia Erzegovina. Federal Agromediterranean Institute of Mostar

La produzione dell’elicriso balcanico in Bosnia Erzegovina: quali sono i trend

9. Sauro Biffi, Giardino delle Erbe Soc. d’Area

La collezione di piante ad oli essenziali del Giardino delle Erbe di Casola Valsenio

10. Lorenzo Domini, Lavanda del Chianti

Cinquanta anni di distillazione tradizionale in Toscana. Quale essenza avrà futuro?

11. Rassegna dei produttori di macchine da raccolta e distillatori

(5 minuti per azienda)

12. Conclusioni dei lavori a cura del presidente FIPPO

 

Domenica 5 marzo

libero - partenze

 

 

Le tematiche delle sessioni sono indicative e si terrà conto della disponibilità dei relatori.

 

Ulteriori informazioni, programma completo, moduli d'iscrizione e costi nella sezione EVENTI del nostro sito

 


 

 

ROMA 8/9 - 22/23 OTTOBRE / 5/6 E 19/20 NOVEMBRE

Corso introduttivo alla coltivazione e trasformazione delle piante officinali

 

IL CORSO E' CONFERMATO

Il corso si propone di dare le conoscenze di base per la coltivazione e la prima trasformazione delle piante officinali, agli agricoltori che intendono occuparsi di questo tipo di produzione, ma anche di aggiornare sul piano tecnico e del mercato chi già si occupa di queste coltivazioni.

Il corso evidenzierà le possibili filiere produttive, in modo che l'azienda possa costruire un progetto consono alle proprie caratteristiche e alla propria realtà dimensionale, organizzativa, territoriale e produttiva.

Il corso mette anche in evidenza i punti critici da affrontare e/o ai quali l'azienda deve dare risposta, per portare a compimento il proprio progetto.

Il corso è consigliato ad un utenza professionale e con una minima preparazione di base sui temi agricoli. Non è destinato ad un pubblico di hobbisti o semplici appassionati.

STRUTTURA E ARGOMENTI:

Il corso è strutturato secondo 4 moduli di 16 ore da svolgersi in 4 week end nei mesi di ottobre e novembre 2016 secondo la distribuzione sabato ore 9-18; domenica ore 9-18.


1 modulo: 8-9 ottobre (16 ore)

Generalità - Introduzione

  • Il mondo delle piante officinali, definizione, numeri, diffusione, geografia, impieghi.

  • La coltivazione delle piante officinali nel mondo.

  • Raccolta spontanea, agroforestazione, coltivazione estensiva

  • Alcuni prodotti della foresta non legno: gemme, bacche, resine, frutti, foglie, cortecce. Alcune maggiori piante da raccolta spontanea.

  • Le piante officinali come piante agrarie, caratteristiche generali, requisiti ambientali ed agronomici, modalità di propagazione, tecnica di impianto,cure colturali e raccolta.
  • Fattori che influiscono sulla qualità.

  • Meccanizzazione e lotta alle infestanti

  • Seminario sulla concimazione e fertirrigazione mediante impianti a basso consumo energetico

  • Schede colturali di alcune rilevanti piante agrarie concordate con la classe: identificazione, utilizzi e valore di mercato, metodologia di impianto, cure colturali,raccolta e rese, indirizzi produttivi.


   2 modulo: 22-23 Ottobre (16 ore)

La Trasformazione aziendale delle piante officinali


  • La linea delle erbe essiccate: l’essiccazione delle erbe, la lavorazione delle erbe essiccate, taglio e selezione, stoccaggio, controllo delle infestanti del magazzino. Impiantistica i locali di lavorazione e il lay put delle macchine/impianti. Focus su modelli innovativi di lavorazione. Esercitazioni a richiesta su alcune specie coltivate per l’ottenimento di droghe essiccate. merceologica.

  • Cenni all’estrazione (approfondimento nell’ultimo week-end)

    • La linea degli oli essenziali: le piante ad oli essenziali, cosa sono gli oli essenziali, valore ed impiego, metodologie estrattive, tipologie di impianti, funzionamento, logiche costruttive, aspetti qualitativi, prodotti finiti e status legale

    •  Prove di distillazione.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   

      3 modulo: 5-6 novembre (16 ore)

      Accesso al mercato

      • Tipologia delle imprese del settore e come accedono al mercato.

      • Lo sviluppo dell’attività di impresa come start-up.

      • Elementi del territorio ed elementi strategici.

      • Rese, prezzi e costi

      • Lo sviluppo del business plan nell’azienda media.

      • Lo sviluppo del BP nell’azienda piccola.

      • Esercitazioni in aula

      • L’approccio al mercato impresa verso impresa e impresa verso consumatore finale.

      • Come presentarsi sul mercato delle industrie e dei grossisti, come contattare i potenziali clienti.

      • Come presentarsi sul mercato del consumatore finale, elementi di marketing, strategie di collocamento del prodotto, come promuovere il prodotto sui canali di vendita.

      • Seminario sulle tecniche di vendita (2 ore).


      4 modulo: 19-20 novembre (16 ore)

      Qualità, normativa e realizzazione prodotti

      • La qualità delle erbe

      • Qualità per l’efficacia, principi attivi,chemodiversità, sostanze funzionali, sostanze tossiche, tempo balsamico.

      • Qualità per la sicurezza, i contaminanti, origine e forme di contaminazione, prevenzione delle contaminazioni, rimedi alle contaminazioni

      • HACCP nell’azienda di produzione delle erbe, principi e modelli concreti

      • Normative

      • La realizzazione dei prodotti a base di erbe

      • Criteri farmacognostici e organolettici.

      • Le tisane, gli estratti per impiego liquoristico, i prodotti formulati.

      • Prove pratiche e panel test finale




      OBIETTIVI:

      Il corso è rivolto a operatori agricoli e professionali interessati ad aggiungere al proprio bagaglio esperienziale la produzione delle piante officinali, in un progetto di filiera completa.

      Non è necessario essere socio FIPPO per partecipare


      LUOGO di svolgimento: ROMA

      Polo didattico, Piazza Oderico da Pordenone, 3
      00145 - Roma
      Tel. [+39] 06 5134825
      Fax. [+39] 06 5140723.


      COSTI:

      Costo del corso a persona euro 650,00+iva 22%

      Costo del singolo modulo euro 200,00+iva 22%

      Sconto ai soci Fippo euro 20,00 a modulo


      I costi di vitto e alloggio durante la permanenza a Roma sono a carico dei partecipanti


      CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

      Il corso verrà confermato solo se sarà raggiunto un numero di partecipanti utile alla copertura finanziaria dell’intero corso.

    • Unicredit Banca intestato a Fippo (Federazione Italiana di Produttori Piante Officinali) - PG indicando nella causale il nome del partecipante al corso ed i moduli che si intendono frequentare.

    • I partecipanti sono tenuti a versare un contributo di prenotazione pari a euro 100,00 da versare sul cc IBAN IT63E0200803048000102204817

    •  La rimanenza alla conferma del corso.

    •  Se il corso non sarà confermato i soldi versati verranno restituiti.

    •  Si chiede ai partecipanti di far pervenire la scheda di partecipazione debitamente compilata per consentire all’organizzazione di gestire i contatti e le informazioni del caso, allegando la ricevuta del versamento effettuato. Tale scheda dovrà essere inviata per mezzo mail a info@fippo.org.

     

     

            DOCENTI 

              I docenti sono tecnici ed esperti del settore che fanno parte della compagine FIPPO e che nel tempo hanno consolidato un rapporto di collaborazione su vari temi relativi alla produzione di piante             officinali.

    • Andrea Primavera, agronomo esperto di produzione di piante officinali

    • Marco Valussi, erborista, esperto di distillazione e oli essenziali

    • Valeria Lugani agronoma esperto di produzione di piante officinali

    • Matteo Cacciaglia, agronomo esperto di progettazione impianti di irrigazione

    • Isabella Gambini, docente, esperta di comunicazione e vendita

    • Laura Ederle, erborista, esperta di formulazione, redattrice del sito InHerba

     

    Per conoscere la modalità di iscrizione - costi e ulteriori informazioni scarica:

    Programma completo da        QUI

    Modulo di partecipazione (pdf) da      QUI

    Modulo di partecipazione (word) da   QUI

     



     

    VIII FORUM BIENNALE FIPPO

    Si terrà dal 17 al 19 marzo l’VIII Forum della FIPPO presso la tenuta "Il Cicalino" a Massa Marittima (GR). Il Forum della FIPPO è nato per favorire il dialogo fra i produttori primari, coltivatori, aziende agricole e cooperative e le aziende che utilizzano i prodotti derivati dalla coltivazione delle piante officinali. L’incontro prevede una ricca sessione di interventi tematici sul mondo delle piante officinali, sia sul piano accademico e di ricerca, sia sul piano tecnico-produttivo. Il FORUM ha visto negli anni la partecipazione di moltissimi soggetti, agricoltori, imprese e tecnici del settore in un momento unico nel suo genere. Sia per la qualità degli interventi che delle persone che partecipano. Gli argomenti di quest’anno spaziano dalla biodiversità come fonte di sostanze utili, dal panorama varietale delle officinali, fino allo stato dell’arte sulle contaminazioni da sostanze inquinanti e da piante tossiche e sulle filiere innovative. Sono previsti interventi molto qualificati sul mercato degli oli essenzial, la cooperazione e la formazione universitaria nell’ambito di questo settore. Oltre a docenti universitari, tecnici e imprese, parteciperanno esperti stranieri da Francia e Austria. E atteso l’intervento dell’assessore regionale all’agricoltura della Toscana e il presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati 
    L’evento, volutamente residenziale, prevede anche spazi espositivi per le aziende e delle sessioni di incontro BtoB fra coltivatori e acquirenti. L’ultimo giorno è prevista anche la presentazione delle aziende partecipanti, una "borsa merci" delle erbe e, nel pomeriggio, l’assemblea dei soci con l’approvazione del bilancio.

     

    Programma evento

    VIII° FORUM FIPPO

    Luogo tenuta “Il Cicalino” www.ilcicalino.it, Massa Marittima (GR)

    17, 18 e 19 marzo, 2016

    REGISTRAZIONE

    - Giovedì 17 marzo 

    9.00-13.00 Arrivo e registrazione dei partecipanti

    POMERIGGIO DEL 17 MARZO

    14.30 Apertura dell’VIII° Forum: presiede Andrea Primavera Presidente FIPPO - 

    proiezione del video promozionale dei 20 anni FIPPO

    14.45 - 15.45 Saluti delle autorità (interverrà il Sindaco di Massa Marittima, Marcello Giuntini, l’Assessore all’Agricoltura Regione Toscana, Marco Remaschi. E’ prevista la  partecipazione del Presidente della Commissione Agricoltura alla Camera dei Deputati Luca Sani.)

    Lavori accademici

    15.45 - 16.30 Biodiversità degli ecosistemi come farmacia vivente: quale salute coltivare?(Stefano Benvenuti - Università di Pisa)

    16.30 - 16.45 Coffee Break

    16.45 - 17.30 Le piante officinali nella ricerca e nel mercato: stato dell’arte (Luciana Angelini - Università di Pisa)

    17.30 - 18.15 Formazione e ricerca nel campo delle piante officinali (Luisa Pistelli - Università di Pisa)

    18.15 -18.45 Domande e chiusura lavori

    TUTTO IL GIORNO 18 MARZO

    Lavori tecnici

    9.00 - 9.15 Introduzione dei lavori a cura della presidenza (presiede: giornalista dell’informatore agrario) 

    9.15-9.45 Gli studi del CREA di Sanremo su rosmarino ed elicriso (Claudio Cervelli – CREA, Unità di Ricerca per la Floricoltura e le Specie Ornamentali, Sanremo)

    9.45-10.30 ll tavolo di filiera delle piante officinali: stato dell’arte (Alberto Manzo -Mipaf)

    10.30-10.45 coffee break

    10.45 - 11.30 La filiera delle aromatiche alimentari in vaso: nuovo prodotto dell’orticoltura (Enrico Barcella - consulente Copraval)

    11.30 -12.15 Il panorama varietale nel comparto della piante officinali : aggiornamenti (Nicola Aiello - CREA Mpf Trento)

    12.15-13.00 Aspetti della contaminazione delle erbe nella recente normativa (Rita Pecorari - Consulente Linneus)

    13.00 - 14.30 Pausa pranzo

    14.30-15.45 Il sistema trentino delle piccole imprese (Flavio Kaisermann - Provincia di Trento)

    15.45 - 16.30 La qualità nei processi produttivi delle piante officinali (Sergio Fulceri - FIPPO)

    16.30 -17.15 Essential oil market: new perspectives and the role of Italy (Michel Krausz, Presidente SCA3P - in francese con traduzione consecutiva)

    17.15 - 18.00 Waldland as model of cooperation in the medicinal plant production (Franz Tiefenbacher - Waldland; in inglese con traduzione consecutiva)

    18.00 - 19.30 Business lounge: incontri ONE to ONE fra imprese (a disposizione almeno due locali per gli incontri)

    MATTINA DEL 19 MARZO

    Forum aziende (aziende di produzione, trasformazione, mezzi tecnici e consulenze)

    9.00 - 9.15 Introduzione alla mattinata (i presidenti Bezzi, Chialva e Voltolina, sono invitati a un breve discorso celebrativo dell’associazione)

    9.15 - 11.00 Le aziende si presentano e presentano le loro iniziative (10-15 minuti ciascuna: circa 10 aziende su prenotazione)

    11.00 -11.15 Coffee break

    11.15 - 12.15 Le aziende si presentano e presentano le loro iniziative (10-15 minuti ciascuna: circa 10 aziende su prenotazione)

    12.15 - 12.45 Borsa dei prodotti vendita e acquisto

    12.45 - 13.00 Chiusura dei lavori

    13.00 - 15.00 Pranzo di chiusura

    POMERIGGIO DEL 19 MARZO ASSEMBLEA FIPPO

    15.00 - 17.00 Assemblea annuale della FIPPO (riservata ai soci della FIPPO)

     

    N.B. IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI CHE SARANNO PRONTAMENTE COMUNICATE A TUTTI I PARTECIPANTI

     

    SCARICA IL MODULO D'ISCRIZIONE 8°FORUM BIENNALE DA QUI (FORMATO PDF)

    SCARICA IL MODULO D'ISCRIZIONE 8°FORUM BIENNALE DA QUI (FORMATO WORD)

     


     

     

     

     PRENOTA IL TUO POSTO
    Si sta organizzando una gita fuori porta per visitare la ben nota fiera sul BIOLOGICO. Anche quest'anno il Biofach sarà tenuto a Norimberga - Germania ed ospiterà migliaia stand specializzati nel settore biologico. 
     
    VIAGGIO:
    11/2 giovedi
    Ore 15:00 Incontro Roma Ciampino
    Partenza ore 16:35 volo  Ciampino - Francoforte Hann
    Ore 18:35 Arrivo Francoforte Hann
    Ore 17:30 Partenza con pulmino a noleggio per Norimberga
    Ore 20:30 Arrivo in albergo
     
    12/2
    Giornata dedicata alla visita della fiera del Biofach. Cena in centro storico a Norimberga in locale tipico. Rientro in albergo.
     
    13/2
    Visita parco Zeppelin Norimberga e centro storico
    Pranzo in città
    Partenza in pulmino per Francoforte 
     
    14/02
    Ore 8:55 Volo da Francoforte Hann per Ciampino
    Ore 10:45 Arrivo Roma Ciampino
     
    Costo del viaggio 430,00 euro comprensivo di:
    - Volo aereo RyanAir Roma-Francoforte A/R
    - 2 Notti in albergo camera doppia colazione inclusa
    -1 notte in albergo camera singola
    PER UN TOTALE DI 3 NOTTI
    - Trasferimento A/R Francoforte - Norimberga
    -Trasferimento A/R Albergo - Fiera
    -Biglietto ingresso fiera per il giorno 12/02
     
    il costo del viaggio potrebbe subire variazioni a seconda del numero di partecipanti e dalle variazioni di costo del viaggio aereo.
     
    Vi preghiamo di contattare quanto prima la segreteria via email a info@fippo.org per ulteriori informazioni o per prenotare il vostro posto.

     

     

     


     

     

     


     

     

    IL CORSO E'CONFERMATO

    ROMA 24-25 OTTOBRE / 7-8 E 28-29 NOVEMBRE

    Corso introduttivo alla coltivazione e trasformazione delle piante officinali

     

    Il corso si propone di dare le conoscenze di base per la coltivazione e la prima trasformazione delle piante officinali, agli agricoltori che intendono occuparsi di questo tipo di produzione, ma anche di aggiornare sul piano tecnico e del mercato chi già si occupa di queste coltivazioni.

    Il corso evidenzierà le possibili filiere produttive, in modo che l'azienda possa costruire un progetto consono alle proprie caratteristiche e alla propria realtà dimensionale, organizzativa, territoriale e produttiva.

    Il corso mette anche in evidenza i punti critici da affrontare e/o ai quali l'azienda deve dare risposta, per portare a compimento il proprio progetto.

     

    STRUTTURA E ARGOMENTI:

    Il corso è strutturato secondo 3 moduli di 16 ore da svolgersi in 3 week end nei mesi di ottobre e novembre 2015 secondo la distribuzione sabato ore 9-18; domenica ore 9-18.

    24-25 OTTOBRE:

    L’azienda agricola, il mercato, le opportunità e i punti critici

    Agronomia speciale

     

    7-8 NOVEMBRE:

    La Trasformazione aziendale delle piante officinali

    La Distillazione delle piante officinali principi e metodologie

     

    28-29 NOVEMBRE:

    Produzione, trasformazione e vendita diretta delle erbe e dei prodotti fitoderivati nella piccola-media azienda agricola

    Il Mercato e la commercializzazione

     

    Per conoscere la modalità di iscrizione - costi e ulteriori informazioni scarica:

    Programma completo da        QUI

    Modulo di partecipazione (pdf) da      QUI

    Modulo di partecipazione (word) da   QUI

     


     

    FIPPO AD EXPO MILANO 2015

    Martedi 22 Settembre

    In occasione degli Eventi EXPO 2015, il 22 settembre, presso la Cascina Triulza, spazio No Profit, la FIPPO presenta l’evento “Le piante officinali come fabbriche ad energia solare. L’evento in forma di tavola rotonda e dibattito libero  si prefigge di far conoscere il mondo della produzione delle piante officinali italiano e non solo. Interverranno Andrea Primavera, agronomo esperto di produzione piante officinali presidente FIPPO,  Sergio Fulceri, Agronomo, Aboca, Reto Raselli di Bioraselli Poschiavo, produttore delle erbe per Ricola, Michel Krausz direttore della Societé Cooperative Agricole de Plantes à Perfum de Provence, Inese Suja Markova di SIA Field & Forest, Lettonia produttore di camomilla, e Bernard Fioretti di Prolabin & Pharma, produttore di colori naturali da piante. Al mattino si intercaleranno gli interventi degli oratori con video realizzati per far conoscere in diretta la realtà della produzione delle piante officinali per l’ottenimento degli ingredienti che utilizziamo quotidianamente, la lavanda dei detersivi, la menta del dentifricio, i colori dei tessuti. Dopo un break libero la giornata si protrarrà nel pomeriggio con la possibilità di incontrare i produttori della FIPPO e le loro esperienze. Si sta procedendo alla realizzazione di un video del mondo FIPPO. Tutti i soci sono invitati ad inviare il proprio materiale video con risoluzione discreta ad info@fippo.org. Per avere maggiori informazioni riguardo alla giornata consultate la sezione EVENTI.


     

     

    SANA 2015

    Bologna 12-15 Settembre

    Anche per il 2015 si riconferma l'impegno della fiera nel presentare informazioni sul mercato agroalimentare bio attraverso l'Osservatorio Sana. 

    La FIPPO parteciperà anche quest'anno al SANA con uno stand istituzionale. Nello stand tutti i soci sono ospiti benvenuti, fatte salve le indicazioni dell'anno scorso, ovvero non è possibile esporre individualmente e vendere merce.

    Come tutti gli operatori, all'interno di "Spazio officinale", la FIPPO disporrà di uno stand dove cercheremo di ospitare tutti nel migliore dei modi. Non sappiamo quanti poster potremo affiggere, ma cercheremo di metterli su tutti, eventualmente a rotazione.

    É necessario che ciascun socio porti campioni e materiale da esporre per ravvivare il nostro spazio!

    Il SANA 2015, a detta di molti, è stata una buona occasione per promuovere la nostra attività, è importante che voi partecipiate e che invitiate partners e colleghi a partecipare."

    Per partecipare scrivete alla nostra segreteria a INFO@FIPPO.ORG

    Vi invitiamo ad iscrivervi come operatore a questo link

     


     


    Fippo organizza il 6 giugno prossimo, sabato, presso il Centro di Sperimentazione Agraria e Forestale un seminario tecnico sull'essiccazione delle piante officinali. Il seminario si svolgerà la mattina dalle ore 9,30 alle 13,30 ed interverranno tecnici, produttori e aziende di costruzione sulle tecniche tradizionali ed innovative sull'essiccazione delle erbe, sia su piccola, media  e grande scala. Nel pomeriggio è prevista una visita ad alcune realtà produttive della zona e in Val Martello. Nel pomeriggio del 5 inoltre è previsto un incontro sulle reti di impresa riservato ai soci FIPPO.

    Il programma:

    9:30 Apertura dei lavori

    (Cav. Abraham Heinrich, erborista)

    10:00 L'essiccazione delle piante officinali nelle aziende di piccole dimensioni, aspetti teorici e pratici

    (Fabrizio Scartezzini – CRA -MPF, Villazzano)

    10:50 L'essiccazione a freddo nell'azienda Valverbe

    (Michele Fasano – COOP Valverbe, Melle)

    11:40 Le soluzioni tecniche per la lavorazione e l'immagazzinaggio dell'essiccato nella piccola e media impresa

    (Andrea Primavera - FIPPO)

    12:30 I produttori di tecnologie d'essiccazione si presentano

    13:15 Pranzo

    14:30 Visita alla cantina nella roccia presso il Centro Sperimentale Agrario Laimburg

    16:30 Visita presso l'azienda Kräuterschlössel a Laces – Visita guidata al laboratorio d'essiccazione e prima trasformazione

    (spostamenti in autonomia)

    17:30 Visita presso la vicina Cooperativa a Val Martello

     

    PROGRAMMA COMPLETO QUI

    PER IL MODULO D'ISCRIZIONE QUI (da inviare a info@fippo.org con la ricevuta del pagamento della quota)

      Per dettagli, informazioni entrate nella nostra sezione EVENTI oppure contattate la ns. segreteria ad info@fippo.org o al numero telefonico 3938434904

     


     

     

    Convocazione assemblea annuale F.I.P.P.O. 2015

    Convegno "Fitopatologia delle piante officinali"

    In occasione dell'assemblea annuale dei soci Fippo si terrà un interessante convegno dal tema "Fitopatologia delle piante officinali". 

    Nella sezione -eventi- sarà possibile scaricare modulo di partecipazione e programma della giornata

     


     

    21 Giugno 2014

    Corso di formazione sulla distillazione delle piante officinali organizzato dalla Federazione Italiana Produttori Piante Officinali

     

    Programma completo, modulo di partecipazione ed informazioni scaricabili nell'area EVENTI


     

    VII° Forum della FIPPO

    Tutto sulla manifestazione sul nostro blog

     

     


     

     

     

     

    La FIPPO è un'associazione di produttori di piante officinali fondata nel 1995 che ha come scopo principale quello del networking: la condivisione di informazioni ed esperienze per migliorare la programmazione e lo sviluppo della produzione delle piante officinali.

    La FIPPO non è un ente pubblico, ma un'associazione di imprese private che si sostiene con le quote associative e con i proventi di servizi effettuati verso i soci. Il lavoro all'interno dell'organizzazione è svolto gratuitamente da soci attivi che, con il supporto di tutta la compagine associativa, raccoglie e distribuisce informazioni e organizza e anima l'associazione, crea eventi, agisce nei confronti della pubblica amministrazione per facilitare lo sviluppo delle imprese e la crescita armoniosa del settore.

    La FIPPO non svolge attività di intermediazione commerciale ma promuove le connessioni fra produttori ed acquirenti, analizza il mercato e pubblica dati e statistiche del settore con lo scopo di migliorarne la trasparenza e l'efficienza

     

     

    La FIPPO aderisce a E.H.G.A. - EUROPAM (European Herb Growers Association) con la quale ha partecipato alla stesura dei Codici di Buona Pratica di Coltivazione e Raccolta. A cadenza biennale organizza il Forum a cui possono partecipare tutti i soci coltivatori, nonchè i rappresentanti di aziende che commerciano e trasformano le piante officinali, sia per aggiornamenti tecnici e normativi sia per promuovere gli scambi commerciali tra le parti.

     

    SEGUITECI ANCHE SU FACEBOOK